Raccolta erbe spontanee con ricette

come raccogliere le erbe spontanee

In questo articolo potrai trovare tutto sulla raccolta delle erbe spontanee, condividili con chi vuoi!

Maionese vegetale


Ingredienti
Una parte di latte di soia
4 parti di olio di semi
Succo di mezzo limone
Sale

Per una maionese vegetale vi basterà inserire all interno di un bicchiere per il minipimer il latte di soia, poi l olio, e in ultimo il sale ed il limone, inserendo il minipimer fino in fondo azioniamolo ed attendiamo 5 secondi, procediamo quindi andando verso l alto, vedrete i liquidi emulsionare semplicissimamente.

Se si aromatizza l olio (vedi ricetta olio aromatizzato al microonde) vi basterà sostituire completamente l olio di semi con l olio aromatizzato ad esempio, all aglio.

Non avendo uova non è necessario buttarla a fine giornata ma so può conservare tranquillamente in frigo per 4 o 5 giorni



Olio aromatico al microonde

Ingredienti
Olio di semi
Aglio (o cipolla o qualsiasi cosa si voglia, escluse le foglie, quelle conviene frullarle nell’ olio e poi filtrare il tutto ed utilizzare solo l olio come base per la maionese)

Inserire l’aglio nell’olio in un barattolo di vetro, quanto dipende da voi, io copro l aglio con l olio e piuttosto lo taglio con olio non aromatizzato se troppo forte.

Coprire con della pellicola e inserire nel microonde, azionarlo fino a raggiungere l ebollizione.

Lasciare raffreddare completamente rimuovendo la pellicola, filtrare il contenuto senza buttarlo.

L olio è pronto, meglio conservarlo in frigo se non lo si utilizza tutto.

Con l’aglio avanzato si può fare una crema spalmabile:

Crema spalmabile all aglio
In un pentolino inserire due bicchieri di latte e uno di panna, mettere a ridurre su fuoco basso fino ad arrivare ad un terzo del volume iniziale.

Aggiustare di sale e inserire l aglio confit fatto al microonde

Frullare fino ad ottenere una crema densa, mettere in frigo almeno 5 ore per renderlo stabile.



Formaggio vegano

Ingredienti
200 gr di anacardi
200 gr di mandorle sgusciate non salate (quelle senza pellicina marrone)
Lievito alimentare morto (il sostituto vegano del formaggio grana grattugiato), circa 3 cucchiai rasi
Aceto di mele (due cucchiaini circa)
Semi di sesamo neri e bianchi (per panare)
Sale pepe

Mettere in ammollo la frutta secca nell’ acqua tutta la notte, la mattina dopo scolarla per bene ed inserirla nel mixer assieme a tutti gli altri ingredienti, frullare bene fino ad ottenere una crema omogenea, assaggiare ed aggiustare eventualmente con altro a ero sale o lievito se necessario, va molto a gusto personale, io personalmente uso questa ricetta.

Una volta pronto formare dei rotolini (tipo quando si fanno gli gnocchi) aiutandoci con della carta forno, una volta fatti, metterli a rapprendere in frigorifero fino a che non diventano duri.

A questo punto possiamo “panarli” nel mix di semi e poi procedere a tagliarli, magari trasversalmente (in diagonale meglio) e servirli o in caso conservarli in frigo al massimo 2/3 giorni



Burro all aglio orsino

Metodo uno
Tirare fuori dal frigo il burro la sera prima, se avete un estrattore potete estrarre le foglie ed unire il succo (un quinto rispetto al burro) con l aiuto di una spatola, spatolare fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Se invece non l avete mettere il burro in planetaria (o a mano con la frusta) ed incorporate l aglio orsino precedentemente tritato.

Metodo due
In un pentolino preparate un bagno Maria e metteteci l aglio orsino tritato, aggiungere quindi il burro (un quinto di erba) e fate sciogliere totalmente, assaggiare dopo circa 20 minuti e se sa di aglio orsino è pronto.

In tutti i casi:
Inserire il composto in un contenitore foderato di carta forno, fare raffreddare completamentese avete fatto il bagnomaria e poi mettere in frigo.

Si conserva tranquillamente per circa 2 settimane



Pesto all aglio orsino

Ingredienti
AGLIO ORSINO 250g
PARMIGIANO GRATTUGIATO 50g
OLIO EVO
SALE un cucchiaino (solo se serve, di solito non serve mai)

Mettere a bollire dell’ acqua molto salata e nel frattempo preparare una ciotola con acqua e ghiaccio, quando l acqua bolle forte sbollentare velocissimamente la foglie (meno di trenta secondi, ovvero quando riprende il bollore, contare fino a 5) e poi con l aiuto di un ragno scolare velocissimo nel ghiaccio.

Asciugare bene (anche strizzando, tipo gli spinaci) e mettere da parte

Procedere come con il pesto di basilico ma senza i pinoli e con pochissimo grana, quindi:

Nel mixer inserire tutti gli ingredienti a parte il grana, mixare bene e alla fine aggiungere anche il formaggio, mixare di nuovo fino ad ottenere la consistenza desiderata (c’è a chi piace poi grezzo e a chi poi cremoso)

Lascia un commento